lunedì 9 febbraio 2009

Padre David Maria Turoldo: Il ricordo di un amico

Penso che nessun'altra cosa ci conforti tanto, quanto il ricordo di un amico, la gioia della sua confidenza o l'immenso sollievo di esserti tu confidato a lui con assoluta tranquillità: appunto perchè amico. Conforta il desiderio di rivederlo se lontano, di evocarlo per sentirlo vicino, quasi per udire la sua voce e continuare colloqui mai finiti.

David Maria Turoldo

7 commenti:

  1. Ciao Mary,
    molto bella questa poesia...l'amicizia è un valore inestimabile..e solo il pensare un amico ti da la sensazione di averlo vicino...
    Un abbraccione
    Laura

    RispondiElimina
  2. Un abbraccio pure a te Laura!

    RispondiElimina
  3. Ho un suo libro di poesie! Grande uomo!

    RispondiElimina
  4. e' tenerissima questa composizione...
    ti saluto "al volo" dal treno che mi sta catapultando a roma.
    un abbraccio
    saba

    RispondiElimina
  5. Io ho avuto la fortuna di assistere ad una sua conferenza, (era già ammalato) e mi ha colpito la sua forza, il suo pugno battuto sul tavolo, il suo modo di esprimere le sue convinzioni. Un grandissimo uomo!

    RispondiElimina
  6. Ciao Saba, ma sei sempre in viaggio?
    Un abbraccio e salutami la Capitale!

    RispondiElimina
  7. ciao, anch'io ho pregato per Eluana

    RispondiElimina

Volete lasciare un Vostro commento? Io Vi leggerò con piacere e con piacere risponderò, sennò che piacere è?

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.