martedì 7 dicembre 2010

Strani effetti di luce?

Queste foto sono state da noi fatte ieri con uno screen-shot da una Webcam su Penia di Canazei (TN) in orari diversi. Ingrandendo le due immagini abbiamo notato sulla porta della chiesetta sullo sfondo uno strano effetto. Cliccate sulle due foto per ingrandirle e noterete che sulla seconda il portone diventa un volto. Strani effetti di luce? Noi comunque siamo rimasti senza parole.....

24 commenti:

  1. brrr un po' da brivido...e che viso si vede non uno qualunque...
    ciao Grazia

    RispondiElimina
  2. ho visto pure io e secondo me sorride, mi ha rasserenato, grazie per averlo condiviso con noi!!!! katia

    RispondiElimina
  3. buongiorno Marina,sveglia presto come sempre vero?
    Oggi albero di Natale...vediamo se sopravvive qualche ora...
    baci
    lu

    RispondiElimina
  4. @ Magiche mani
    @ Katia
    @ Lu
    Se lo avessi visto in rete non ci avrei creduto, ma l'ha notato mio marito che è un patito delle Webcam della Val di Fassa per essere sempre aggiornato della situazione "neve". Quel "viso" ci ha fatto restare esterefatti anche se è sicuramente un effetto di luce....... Ricorda qualcosa.....

    RispondiElimina
  5. Ciao Lu, si, sempre presto le mie alzate, sarà l'età.........
    Baci

    RispondiElimina
  6. Che emozione sembra di vedere un viso sorridente....meravigliosa!

    RispondiElimina
  7. Gesù...mamma mia che emozioneeeeeeeee!
    :-o

    RispondiElimina
  8. Ciao Gabe, ci tocca molto quel volto!

    RispondiElimina
  9. Stella, non lo avevo ancora detto io, ma pensavo a quel volto che tu di Torino, conosci molto bene!!

    RispondiElimina
  10. o mamma mi sembrava di ave messo un commneto!!!
    Mi sa che il carpale mi ha dato alla testa.
    L'immagine è stupefacente anchor di più perchè venerdi era il giorno dedicato al cuore di Gesù lo sapevi?
    Un abbraccio grandissimo
    Pinuccia

    RispondiElimina
  11. Pinuccia, dalle ricerche effettuate ho riscontrato che:
    "Penia:
    Nella frazione, il cui nome deriva dall’aggettivo latino “pendivus”, inclinato, è possibile vistare la chiesa dei S.S. Sebastiano e Rocco, in stile gotico, risalente al 1562, e la Chiesa del Sacro Cuore, eretta durante la seconda guerra mondiale."
    Quella della foto è la chiesa di S. Sebastiano e Rocco però..........
    A te tanti auguri di pronta guarigione!

    RispondiElimina
  12. Felice giorno dell'immacolata con un caffè caldissimo per te!
    Bacino con sorriso,Ele

    RispondiElimina
  13. Grazie Ele, mi ci vuole proprio, c'è molta umidità e si sente più freddo!
    Buona giornata anche a te!!

    RispondiElimina
  14. Carissima, sono delle foto stupende!!! Volevo avvisarti di tenerti pronta perchè presto nel mio blog ci sarà una novità...e non ti dico altro ;))

    Mi toglieresti anche una curiosità? come hai fatto a fare quella firma così carina?

    Buona festa, baci ^^

    RispondiElimina
  15. Si Ire, avevo già letto sul tuo blog. Resto in attesa. Ora arrivo da te

    RispondiElimina
  16. eh si...davvero incredibile...complimenti anche per la grafica del tuo blog!!!

    RispondiElimina
  17. Geazie Ale, per lo sfondo dobbiamo fare i complimenti a Fenice, è opera sua!
    Buona serata

    RispondiElimina
  18. :-o troppo forte!
    Anche secondo noi è un viso sorridente!

    Baciii
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  19. Si è vero, lo vedo anch'io ed è davvero impressionante!
    Oggi sono tristissima, mia figlia si è trasferita definitivamente a Siracusa, che dolore!!!!!!
    Un bacione
    Elsa

    RispondiElimina
  20. Ciao Elsa, fatti forza, non vorremmo mai staccarci dai nostri figli!
    Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  21. Grazie per esserti iscritta al mio candy! Sono molto contenta di averti tra i partecipanti!! :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  22. Grazie Ire, ad una amica non si dice mai di no!! ;;)

    RispondiElimina

Volete lasciare un Vostro commento? Io Vi leggerò con piacere e con piacere risponderò, sennò che piacere è?

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.